Category Archives: Archeologia

Ad Carbonetum. San Giovanni a Carbonara e dintorni

SAM_1028_resize
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppGoogle BookmarksPinterestPrintCondividi

Sabato 1 Aprile, ore 10.30

Ad Carbonetum. San Giovanni a Carbonara e dintorni

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – contributo di partecipazione 8 €

Appuntamento ore 10.30 davanti alla chiesa di San Giovanni a Carbonara

 

Breve descrizione dell’iniziativa: Itinerario alla scoperta dell’antico Carbonarius, luogo ricco di storia e leggenda: l’acquedotto romano, la presa di Napoli da parte di  Belisario, gli amori della regina Giovanna, le giostre medievali, il parco di Re Ladislao, i capolavori d’arte e la memoria degli Angioini nella Chiesa di San Giovanni a Carbonara, i nobili napoletani, S. Sofia e il capolavoro del barocco napoletano, la chiesa dei Santi Apostoli. Ammireremo una rassegna di splendide opere d’arte da Trecento al Settecento.

 

Per contatti e prenotazioni:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

 

 

 

Archeologia dell’Antica Cuma

ANTRO2

Domenica 02 Aprile, ore 11.00

Archeologia dell’Antica Cuma

Appuntamento all’ingresso degli scavi di Cuma, ore 10.45
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 10 €

 

Il parco archeologico di Cuma, uno dei siti archeologici più importanti del golfo di Napoli, comprende i resti della prima delle colonie di popolamento greche in Occidente, fondata nella seconda metà dell’VIII secolo a.C. da Euboici-Calcidesi. La visita comprenderà in particolare i resti dell’acropoli dell’antica città, a partire dal celebre “Antro della Sibilla”, riferito dalla tradizione al culto oracolare di Apollo ma sorto quasi certamente per scopi difensivi, e la galleria, nota come Crypta Romana o “grotta di Cocceio”, con la quale si collegò in età tardo-repubblicana il porto di Cuma col Portus Iulius sui laghi d’Averno e di Lucrino, di recenti riaperti al pubblico. Inoltre si ammireranno i resti dei due grandi templi testimoni della fase greca della città, trasformati in chiese nel Medioevo: sulla terrazza più bassa il tempio di Apollo, sottoposto ad un rifacimento romano in età augustea, e, sulla cima più alta dell’acropoli, il secondo tempio, detto (senza certezza) di Giove.

 

Per contatti e prenotazioni**:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

**La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

L’Archeologia dei Borbone al Museo di Napoli

MANN

Domenica 02 Aprile, ore 16.45

L’Archeologia dei Borbone al Museo di Napoli

 

Appuntamento allo scalone esterno del Museo, ore 16.30
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 € ( biglietto d’ingresso al Museo gratuito) (massimo 20 persone)

La visita la Museo Archeologico Nazionale di Napoli, in occasione della prima domenica del mese, sarà dedicata all’Archeologia dei Borbone, ossia alle incredibili scoperte effettuate nei siti vesuviani a partire dal 1738, quando,  per volere di Carlo di Borbone, furono iniziati gli scavi dell’ antica Herculaneum, a cui seguirono nel 1748 quelli di Pompei e Stabiae.

Le preziose Antichità di Ercolano e Pompei andarono ad arricchire le collezioni del Re  alla Reggia di Portici, dove fu istituito il Museo Ercolanese (1758). Esse giunsero al Real Museo Borbonico dal 1816, l’attuale Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Visiteremo le straordinarie collezioni di statue, affreschi e mosaici provenienti dalle città sepolte dal Vesuvio che, insieme agli oggetti di uso quotidiano (vetri, bronzi, argenti), fanno del Museo di Napoli uno dei più importanti al mondo.

Attraverso le sale del Museo, rivivremo lo splendore delle città sepolte dal Vesuvio e assaporeremo la grandezza e il fervore artistico e intellettuale della  corte di Carlo III, che ebbe un ruolo fondamentale nella diffusione delle Antichità di Ercolano e Pompei ha influenzato la cultura europea.

Per contatti e prenotazioni**:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

**La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

 

 

 

Capodimonte alla scoperta di Van Gogh

Van-Gogh-Nuenen-dettaglio

Sabato 25 febbraio, ore 10.30

Capodimonte alla scoperta di Van Gogh

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIAcontributo di partecipazione 8 € (il contributo NON include il biglietto del Museo)

Appuntamento, ore 10.15, davanti all’ingresso del Museo di Capodimonte

 

Per contatti e prenotazioni*:

infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:

Prenota la visita al Museo

 

La Reggia di Capodimonte, voluta da Carlo di Borbone nel fitto bosco che domina dalla collina la città di Napoli, ospita l’appartamento reale e un Museo con una delle più importanti raccolte di opere d’arte d’Europa. Vi sono esposti dipinti di pittori italiani e internazionali dal Duecento ai giorni nostri, unico esempio in Italia: Tiziano, Caravaggio, Botticelli, Goya, Masaccio, Carracci, Bruegel, Mantegna, Morelli, Toma, Warhol, Burri e molti altri.

Ammireremo tra le le tante meraviglie, l’esposizione “Van Gogh. I capolavori ritrovati” che ospita ancora per pochi giorni, prima di tornare in Olanda, i due dipinti di Vincent Van Gogh, Paesaggio marino a Scheveningen del 1882 e Una congregazione che esce dalla Chiesa Riformata di Nuenen del 1884/85, rubati 14 anni fa al Van Gogh Museum di Amsterdam e ritrovati dalla Guardia di Finanza in un covo della camorra, a settembre dello scorso anno.

 

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

Pausilypon. Otium e potere imperiale

pausilypon weblow

Sabato 4 febbraio, ore 10.30

Pausilypon. Otium e potere imperiale

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione 8 €

Appuntamento ore 10.15 nei pressi dell’ingresso della grotta di Seiano (alla rotonda panoramica affacciata su Nisida)

Paesaggi mozzafiato, un teatro, un odeon, piscine, giardini pensili, grandiosi padiglioni abbelliti da marmi preziosi costruiti a picco sul mare, si dispiegavano sotto gli occhi attoniti dei visitatori che, appena usciti dalla buia Grotta di Seiano che dava accesso alla villa, restavano abbagliati dalla grandiosità della residenza dell’imperatore.

La visita si svolgerà solo se si raggiungerà un numero minimo di adesioni
Per contatti e prenotazioni*:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/posillipo.html

 

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

Il Museo Archeologico di Napoli dall’Egitto a Carlo III

mann0009

Venerdi 6 Gennaio, ore 17.00

Il Museo Archeologico di Napoli dall’Egitto a Carlo III

Appuntamento allo scalone esterno del Museo, ore 16.45
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 € (NON include il biglietto d’ingresso al Museo*) (massimo 20 persone)

La visita la Museo Archeologico Nazionale di Napoli, avrà come oggetto i monumenti recentemente restituiti al pubblico.

La collezione egizia riaperta di recente con un nuovo e accattivante allestimento è tra gioielli che fa del Museo di Napoli uno dei più importanti al mondo.  La collezione enumera 2500 pezzi che permettono di  ripercorrere circa tre millenni dell’antica e grandiosa civiltà.

Si tratta della più antica collezione egizia d’Europa, che risulta di grande interesse sia per la storia dell’archeologia che del collezionismo.

La celeberrima Testa Carafa che prende nome dalla sua antica collocazione, ossia  il monumentale cortile de Palazzo di Diomede Carafa a San Biagio dei Librai. La Testa di Cavallo è uno dei simboli della nostra città, lungamente ritenuta antica e opera di Virgilio Mago e oggi attribuita a Donatello, fu donata nel 1809 all’allora Real Museo Borbonico.

La visita si chiuderà con l mostra dedicata a Carlo III di Borbone, appena inaugurata, dove assaporeremo la grandezza e il fervore artistico e intellettuale della  corte di Carlo III, vedremo come la scoperta delle Antichità di Ercolano e Pompei ha influenzato la cultura europea.

 

Per contatti e prenotazioni**:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

**La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

 

 

*

BIGLIETTI 
Intero: € 12.00 Ridotto: € 6.00
Promozione Trenitalia
Fino al 31 dicembre 2017 i visitatori che raggiungeranno il MANN viaggiando con Trenitalia potranno approfittare della Promo 2×1. Per i soci CartaFRECCIA e per chi decide di raggiungere il capoluogo campano con le Frecce 2 ingressi al prezzo di 1!
Riduzioni: – cittadini di età compresa tra i 18 e i 24 anni compiuti della comunità europea in base alla legge 28.09.1999 n. 275, e successive integrazioni tramite lettere ministeriali.
– docenti della comunità europea con incarico a tempo indeterminato delle scuole statali.
Gratuito: – cittadini sotto i 18 anni della comunità europea ed extracomunitari

 

Nero Napoletano

corpo di Napoli

47 MORTO CHE PARLA…NERO NAPOLETANO

ArcheologiaNapoli & VIVIQuartiere

Sabato 17 Dicembre, ore 20.30

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione €8 a persona

Appuntamento in Piazza San Domenico Maggiore, nei pressi della guglia

 Un percorso nel cuore antico di Napoli, che attraverso il gioco del lotto e la cabala, racconterà Virgilio Mago, il fantasma di Maria d’Avalos, il Principe di Sansevero, le ianare ed il diavolo maiale, le “anime do priatorio”tra folklore ed antropologia, religiosità e superstizione, esoterismo e mistero.

 

Per contatti e prenotazioni*:

ArcheologiaNapoli
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su: http://archeologianapoli.com/

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

L’archeologia di Neapolis. Sulle tracce della Napoli greca e romana

s-Paolo

Domenica 25 settembre, ore 10.30

L’archeologia di Neapolis. Sulle tracce della Napoli greca e romana

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione € 8 a persona  (nel contributo di partecipazione NON è incluso il Biglietto d’ingresso agli scavi di San Lorenzo)
Appuntamento a Piazza Bellini davanti alle Mura greche  ore 10.15

Si partirà dalle mura della città greca per arrivare sull’acropoli, passando per il decumano massimo alla ricerca dei resti dell’antica Neapolis. Saliremo sull’acropoli, visiteremo il tratto di cinta muraria meglio conservato, proseguiremo attraverso la porta fino al teatro per finire con la visita ai suggestivi scavi di San Lorenzo Maggiore, dove si percorrerà una strada romana con le botteghe dell’antico mercato di Neapolis.

L’eventuale ingresso agli scavi (facoltativo) costerà 7€ invece che 9€.

 

Per contatti e prenotazioni:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

 

 

 

Una Notte al Museo. Arredi di lusso delle Ville romane

036

 Giovedì 22 settembre, ore 20.00

Una Notte al Museo. Arredi di lusso delle Ville romane

Appuntamento allo scalone esterno del Museo, ore 20.00
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 € (biglietto museo 2€) (massimo 20 persone)

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html
In occasione delle aperture serali del Museo Archeologico Nazionale di Napoli,andremo alla scoperta degli straordinari arredi delle ville, mosaici, pitture, sculture, argenterie tra le collezioni pompeiane e la Collezione Farnese, la più celebre delle raccolte romane di antichità, iniziata nel 1534 da Alessandro Farnese, papa Paolo III.

Visiteremo le sale dedicate alla Villa dei Papiri, con il sensazionale ciclo di sculture che decoravano gli ambienti della sontuosa villa, vedremo  le argenterie della Casa del Menandro, le pitture della villa dei Papiri, della villa di Fannius Synistor a Boscoreale e Agrippa Postumo a Boscotrecase, le straordinarie sculture delle Terme di Caracalla e di Villa Adriana a Tivoli.

Una Notte al Museo tra pitture e mosaici

alemosaik

Una Notte al Museo tra pitture e mosaici

Giovedì 8 Settembre , ore 20.00

Appuntamento allo scalone esterno del  Museo, ore 20.00

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 €  (biglietto museo 2€) (massimo 20 persone)

 

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

In occasione delle aperture serali del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, visiteremo le straordinarie collezioni di affreschi e mosaici provenienti dalle città sepolta dal Vesuvio che, insieme agli oggetti di uso quotidiano (vetri, bronzi, argenti), fanno del Museo di Napoli uno dei più importanti al mondo.

Si visiterà anche mostra “Mito e Natura dalla Grecia a Pompei” recentemente inaugurata che tra le opere esposte esibisce la celebre lastra del Tuffatore da Paestum.

 

 

 

1 2 3 4 5 6