Alla scoperta dei “Tesori nascosti”

Share

 Sabato 8 Luglio, ore 18.30

Alla scoperta dei “Tesori nascosti”

Appuntamento presso Santa Maria Maggiore della Pietrasanta, lungo via dei Tribunali, ore 18.30
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 15 € comprensivo del biglietto d’ingresso alla mostra

L’interessante mostra “I Tesori nascosti. Tino di Camaino, Caravaggio, Gemito”, curata da Vittorio Sgarbi,  sarà ospitata fino al 20 luglio all’interno della Basilica di Santa Maria Maggiore della Pietrasanta a Napoli, recentemente restaurata con fondi Unesco.

L’esposizione  si pregia di oltre cento opere d’arte italiana dal Medioevo al Novecento; in un arco temporale di oltre sette secoli, si darà conto dell’evoluzione degli stili, delle correnti e degli snodi fondamentali della storia dell’arte italiana.

Sono esposti dipinti e sculture di proprietà di fondazioni bancarie, istituzioni e collezionisti privati non esposti nei musei pubblici, con l’obiettivo di valorizzare, come indica il titolo stesso, un patrimonio artistico “nascosto” e approfondire la peculiare e complessa “geografica artistica” italiana attraverso le opere di Tino di Camaino, Teodoro d’Errico, Giovanni Lanfranco, Gemito ci sono infatti anche opere di Saverio Ierace, Giuseppe Ribeira, Luca Giordano, Francesco Solimena, Antoon Smick Pitloo, Filippo Palizzi, Domenico Morelli, Giorgio de Chirico, Giorgio Morandi, Antonio Ligabue e tanti altri.

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su: www.archeologianapoli.com

 

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su: www.archeologianapoli.com

 

 

Che collezione e collezione d’Egitto! Il Museo Archeologico di Napoli

Share

Sabato 27 Maggio, ore 16.30

Che collezione e collezione d’Egitto! Il Museo Archeologico di Napoli

Appuntamento allo scalone esterno del Museo, ore 16.30
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 € ( Non Comprende il biglietto d’ingresso al Museo) (massimo 20 persone)

Per la rassegna “O’ Maggio a Totò” visiteremo il Museo Archeologico di Napoli.

Dalla nuova collezione egizia ai reperti dell’antica Roma, un percorso all’interno del Museo Archeologico Nazionale alla ricerca di riferimenti e spunti che ci riportano all’universo comico e poetico di Totò.mann003

La collezione egizia riaperta di recente con un nuovo e accattivante allestimento è tra gioielli che fa del Museo di Napoli uno dei più importanti al mondo.  La collezione enumera 2500 pezzi che permettono di  ripercorrere circa tre millenni dell’antica e grandiosa civiltà.

Si tratta della più antica collezione egizia d’Europa, che risulta di grande interesse sia per la storia dell’archeologia che del collezionismo.

 


Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

 

 

Archeologia dell’Antica Cuma

Share

Domenica 02 Aprile, ore 11.00

Archeologia dell’Antica Cuma

Appuntamento all’ingresso degli scavi di Cuma, ore 10.45
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 10 €

 

Il parco archeologico di Cuma, uno dei siti archeologici più importanti del golfo di Napoli, comprende i resti della prima delle colonie di popolamento greche in Occidente, fondata nella seconda metà dell’VIII secolo a.C. da Euboici-Calcidesi. La visita comprenderà in particolare i resti dell’acropoli dell’antica città, a partire dal celebre “Antro della Sibilla”, riferito dalla tradizione al culto oracolare di Apollo ma sorto quasi certamente per scopi difensivi, e la galleria, nota come Crypta Romana o “grotta di Cocceio”, con la quale si collegò in età tardo-repubblicana il porto di Cuma col Portus Iulius sui laghi d’Averno e di Lucrino, di recenti riaperti al pubblico. Inoltre si ammireranno i resti dei due grandi templi testimoni della fase greca della città, trasformati in chiese nel Medioevo: sulla terrazza più bassa il tempio di Apollo, sottoposto ad un rifacimento romano in età augustea, e, sulla cima più alta dell’acropoli, il secondo tempio, detto (senza certezza) di Giove.

 

Per contatti e prenotazioni**:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

**La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

Pausilypon. Otium e potere imperiale

Share

Sabato 4 febbraio, ore 10.30

Pausilypon. Otium e potere imperiale

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione 8 €

Appuntamento ore 10.15 nei pressi dell’ingresso della grotta di Seiano (alla rotonda panoramica affacciata su Nisida)

Paesaggi mozzafiato, un teatro, un odeon, piscine, giardini pensili, grandiosi padiglioni abbelliti da marmi preziosi costruiti a picco sul mare, si dispiegavano sotto gli occhi attoniti dei visitatori che, appena usciti dalla buia Grotta di Seiano che dava accesso alla villa, restavano abbagliati dalla grandiosità della residenza dell’imperatore.

La visita si svolgerà solo se si raggiungerà un numero minimo di adesioni
Per contatti e prenotazioni*:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/posillipo.html

 

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.