Nero Napoletano

Share

NERO NAPOLETANO

ArcheologiaNapoli & VIVIQuartiere

Sabato 3 Novembre, ore 20.30

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione €8 a persona

Appuntamento alle ore 20.30 in Piazzetta Pietrasanta, lungo via Tribunali (di fronte all’Istituto Diaz)

 Un percorso nel cuore antico di Napoli, che attraverso il gioco del lotto e la cabala, racconterà Virgilio Mago, il fantasma di Maria d’Avalos, il Principe di Sansevero, le ianare ed il diavolo maiale, le “anime do priatorio”tra folklore ed antropologia, religiosità e superstizione, esoterismo e mistero.

 

Per contatti e prenotazioni*:

ArcheologiaNapoli
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su: www.archeologianapoli.com

Viviquartiere: 3396304072

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

Il Museo civico Gaetano Filangieri

Share

Sabato 27 Gennaio, ore 10.30

Il Museo civico Gaetano Filangieri

Appuntamento alle ore 10.15, all’ingresso del museo civico Gaetano Filangieri, via Duomo 288

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 € a persona,  il contributo NON comprende il biglietto del Museo”

Itinerario alla scoperta di via Duomo e delle sue trasformazioni avvenute durante i lavori del Risanamento. Il percorso inizierà da uno dei musei più interessanti sito in via Duomo: il museo civico “Gaetano Filangieri” , che ha sede nel quattrocentesco palazzo Como, costruito tra il 1464 ed il 1490 dal ricco mercante Angelo Como (o Cuomo) nelle forme del Rinascimento fiorentino. Nel 1881- 82 per allargare la via fu demolito e ricostruito 20 metri più addietro. Il museo, inaugurato nel 1888, fu fortemente voluto dal suo ideatore, Gaetano Filangieri, principe di Satriano (1824-1892), uomo di grande personalità, viaggiatore, collezionista e amante delle “arti maggiori e minori”. Il Museo ospita in particolare collezioni d’arte applicata, splendide sculture e una pinacoteca. L’annessa biblioteca raccoglie pergamene e manoscritti originali dal 1234 al 1824. A dicembre 2015 è stata nuovamente aperta al pubblico, dopo un lungo restauro, la sala Agata Moncada, posta al primo piano e famosa per il pavimento maiolicato fatto realizzare dal Filangieri presso il Museo Scuole Officine, che fondò insieme a Palizzi e Morelli.

 

Per contatti e prenotazioni*:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: www.archeologianapoli.com

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

 

 

I Sotterranei del Maschio Angioino e l’antico Largo delle Corregge

Share

I Sotterranei del Maschio Angioino e l’antico Largo delle Corregge

Sabato 28 ottobre, ore 11.00

Appuntamento: angolo Via Medina/Via Diaz, nei pressi della questura
Prenotazione obbligatoria – contributo di partecipazione: € 15 ( include il biglietto d’ingresso al Maschio Angioino e percorso ai sotterranei)

Percorso alla scoperta dell’antico centro direzionale della Napoli angioina, il cosiddetto Largo delle Corregge, corrispondente con l’area attualmente occupata da piazza Municipio e via Medina. Sorto intorno al Castel Nuovo, fu sede di nobili palazzi di cui si è trovata traccia negli scavi della Metropolitana, ospitò le giostre dei cavalieri e venne obliterato nel XVI secolo in occasione della costruzione delle mura vicereali intorno al Castel Nuovo.

L’unico edificio superstite è la Chiesa dell’Incoronata che attualmente si trova ad una quota più bassa rispetto al piano di via Medina. Dedicata alla Santa Corona di Spine, venne fondata dalla regina Giovanna I.

 

l’itinerari terminerà con la visita ai sotterranei del castello, formati da due ambienti posti nello spazio sottostante alla Cappella Palatina, la cosiddetta “fossa del miglio” ma conosciuto più comunemente come “fossa del coccodrillo”, e la “prigione della congiura dei Baroni”. L’area, interdetta per decenni, è stata ripulita e resa fruibile per il percorso che si snoderà lungo i luoghi più belli e significativi del “Castrum Novum”

 

La visita sarà tenuta da un archeologo professionista – Guida abilitata della Regione Campania
Il tour avrà luogo solo se si raggiungerà un numero minimo di partecipanti.

 

Per contatti e prenotazioni*:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: www.archeologianapoli.com

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

 

 

 

Operazione San Gennaro. Il Tesoro della città

Share

Domenica 21 maggio, ore 10.15

Operazione San Gennaro. Il Tesoro della città

Appuntamento all’ingresso del Museo del Tesoro di San Gennaro, Via Duomo 149

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- Contributo di partecipazione 8 € ( Non Comprende il biglietto d’ingresso al Museo)

Come magistralmente raccIMG_8645ontato da Dino Risi, in “Operazione San Gennaro” uno dei capolavori della stagione matura della commedia all’italiana, il tesoro di San Gennaro non è semplice corredo di gioielli e arredi liturgici ma è il tesoro stesso della città di Napoli. L’itinerario riscopre questo patrimonio artistico e antropologico nelle sale del Museo ad esso dedicato, inaugurato nel 2006.

 

 

Per contatti e prenotazioni*:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

 

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

Ad Carbonetum. San Giovanni a Carbonara e dintorni

Share

Sabato 1 Aprile, ore 10.30

Ad Carbonetum. San Giovanni a Carbonara e dintorni

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – contributo di partecipazione 8 €

Appuntamento ore 10.30 davanti alla chiesa di San Giovanni a Carbonara

 

Breve descrizione dell’iniziativa: Itinerario alla scoperta dell’antico Carbonarius, luogo ricco di storia e leggenda: l’acquedotto romano, la presa di Napoli da parte di  Belisario, gli amori della regina Giovanna, le giostre medievali, il parco di Re Ladislao, i capolavori d’arte e la memoria degli Angioini nella Chiesa di San Giovanni a Carbonara, i nobili napoletani, S. Sofia e il capolavoro del barocco napoletano, la chiesa dei Santi Apostoli. Ammireremo una rassegna di splendide opere d’arte da Trecento al Settecento.

 

Per contatti e prenotazioni:
3494570346 – info@archeologianapoli.com
Prenota online su: http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

*La prenotazione va effettuata esclusivamente attraverso i canali sopra elencati entro e non oltre le ore 19.00  del giorno  che precede l’evento. Bisognerà indicare il cognome, il numero di persone per cui si intende prenotare e un numero cellulare di riferimento.

 

 

 

 

La Napoli di Carlo III tra arte e architettura

Share

Sabato 30 aprile, ore 10.00

La Napoli di Carlo III tra arte  e architettura

Appuntamento a Piazza Dante, sotto la statua di Dante PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA Contributo di partecipazione € 10  a persona

 

Itinerario dedicato all’architettura e all’arte sotto Carlo III tra le opere di L.Vanvitelli, F. Fuga, G. Sammartino e F. de Mura. Si partirà dal Foro Carolino (piazza Dante), passando per le tombe dei sovrani a Santa Chiara per finire alla Basilica dei Santi Severino e Sossio affrescata da Francesco de Mura pittore alla corte dei Borbone.

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

 

 

 

 

 

 

 

Le radici di Neapolis…itinerario lungo le mura tra le Sirene

Share

Sabato Aprile, ore 10.00

Le radici di Neapolis…itinerario lungo le mura tra le sirene

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – contributo di partecipazione 8 €
Appuntamento ore 10.00 a piazza Bellini davanti alle mura greche

Alla scoperta delle radici di Neapolis, una città da sempre cosmopolita, da riscoprire strato dopo strato. Partiremo dalle mura greche di piazza Bellini e seguiremo il percorso dell’antica cinta muraria di cui incontreremo diversi tratti. Lungo il tragitto visiteremo la splendida chiesa di San Domenico Maggiore, ricca di testimonianze dal Trecento al Novecento, passeremo per via Mezzocannone, il corpo di Napoli, San Marcellino, la Basilica dei Santi Severino e Sossio sino a giungere alla suggestiva Fontana Spinacorona, meglio conosciuta come “Fontana delle zizze”, dove l’arcaica Sirena spegne le fiamme del Vesuvio.

 

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346

email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

 

La chiesa della Regina. Donnaregina Vecchia e Nuova

Share

La chiesa della Regina. Donnaregina Vecchia e Nuova

Sabato 6 febbraio, ore 10.30

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione € 8 a persona (NON include il biglietto d’ingresso al Museo Diocesano e alle chiese)

Appuntamento a Largo Donnaregina, davanti chiesa di Donnaregina Nuova.

 

Le due chiese, quella medievale e circa trecento anni più tardi quella barocca, sono sorte sulle ceneri del complesso monastico  detto San Pietro al Monte di Domina Regina, probabilmente in riferimento alla proprietaria dei terreni.

Il monastero, distrutto da un terremoto,  fu adottato dalla moglie di Carlo II d’Angiò, Maria d’Ungheria, madre del francescano Ludovico vescovo di Tolosa (santo nel 1317) e di Roberto, futuro re di Napoli. La chiesa angioina rimane una testimonianza della politica della regina e della sua “santa stirpe” e soprattutto dello splendore dell’epoca angioina che vide lavorare i maggiori artisti e letterati dell’epoca. In particolare, si conserva il meraviglioso ciclo di affreschi attribuito alla bottega di Pietro cavallini e il monumento sepolcrale della regina scolpito da Tino da Camaino.

La monumentale chiesa di Donnaregina nuova è caratterizzata da immense volumetrie e una profusione di marmi, tele e affreschi del ‘600 e ‘700.

Tra i vari motivi d’interesse che il complesso offre c’è anche lo spettacolare restauro effettuato dal Chierici che separò le due chiese unite nella fabbrica seicentesca.

A termine del percorso si visiterà  l’interessante collezione del Museo Diocesano con oggetti d’arte provenienti da diverse chiese di Napoli chiuse e ormai inaccessibili.

 

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
www.archeologianapoli.com

 

 

 

L’archeologia di Neapolis. Dagli scavi della Metropolitana a San Lorenzo Maggiore

Share

Domenica 24 Gennaio, ore 10.00

L’archeologia di Neapolis. Dagli scavi della Metropolitana a San Lorenzo Maggiore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA- contributo di partecipazione € 8 a persona  (nel contributo di partecipazione NON è incluso il Biglietto d’ingresso agli scavi di San Lorenzo)
Appuntamento davanti alla stazione Museo – Metro linea 1

Si partirà dall’esposizione permanente dei reperti degli scavi della metropolitana di Napoli, per poi passare al tratto meglio conservato delle mura greche di Neapolis fino ai suggestivi scavi di San Lorenzo Maggiore dove si percorrerà una strada romana con le botteghe dell’antico mercato di Neapolis.

L’eventuale ingresso agli scavi (facoltativo) costerà 7€ invece che 9€.


Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html

Una mattina dal Principe. Visita alla Cappella Sansevero

Share

Domenica 19 Luglio, ore 10.00

Una mattina dal Principe… Visita alla Cappella Sansevero

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – contributo di partecipazione 7 € (non è incluso il biglietto d’ingresso alla Cappella Sansevero)

Una domenica mattina tra miti, leggende, bellezza e meraviglia. Apparati barocchi, feste di piazza, fantasmi, macchine da festa e palazzi di straordinaria bellezza. Un percorso nel cuore antico di Napoli tra folklore e antropologia, religiosità e superstizione, esoterismo e mistero che si chiuderà con la visita alla Cappella Sansevero.  Un  nobile mausoleo  che racchiude nei suoi straordinari apparati decorativi la poliedrica personalità del suo geniale ideatore Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero.

 

 

Per contatti e prenotazioni
infoline: 3494570346
email: info@archeologianapoli.com
Prenota direttamente su:
http://archeologianapoli.com/itinerari/napoli.html